Be Social Be Happy: la nuova campagna di Webculture

Hai mai pensato di essere Be Social Be Happy?

Sicuramente si, è il sogno di tutti. Un po’ difficile da realizzare quando si è nella morsa della negatività e dell’irriverenza, in una società omologata negli usi, nei costumi, ma soprattutto nell’infelicità.

Ci vogliono così, sprezzanti, frustrati e ribelli.

Webculture va controcorrente e lancia una campagna che sottolinea il potere del sorriso proprio in un momento in cui si incoraggiano le persone alla ribellione e all’opposizione, riproponendo sempre gli stessi stereotipi senza apportare nulla di nuovo e positivo.

Conclusione: battaglia sterile e irrisoria.

Indubbiamente non dobbiamo essere indifferenti al periodo storico, sociale e culturale che stiamo vivendo, ma siamo altresì concordi nell’affermare che le modalità e il linguaggio con cui oggi vengono veicolati determinati messaggi devono cambiare per non incentivare comportamenti e commenti negativi.

Nel web ci sono gli hater che seduti comodamente dal proprio divano insultano nella più totale anarchia, disinibiti e protetti dietro allo schermo, oppure condividono post che incitano con linguaggio perentorio ad un cambiamento, che ad oggi resta solamente illusorio.

È arrivato il momento di cambiare la prospettiva

Tutto inizia da noi, sia nella nostra mente sia nella quotidianità, e di conseguenza anche in quella raccontata sui social network.

Perché?

L’identità sociale, oggi, è indissolubilmente legata a quella digitale e il nostro desiderio è che quest’ultima corrisponda a quella personale.

Purtroppo i social network vengono generalmente identificati come il luogo dell’artefatto e in cui si possono sfogare liberamente l’aggressività e la rabbia sociale, dimenticando che in realtà sono un’opportunità da sfruttare per veicolare messaggi veri e positivi. Sono lo spazio ideale in cui condividere il proprio io in modo libero, autentico e non per forza perfetto o camuffato con filtri e hashtag.

L’arma più potente che abbiamo è il linguaggio, sfruttiamola!

Ciascuno di noi può contribuire a migliorare questo sistema e rispondere a questo odio sempre più prepotente, condividendo e valorizzando la propria individualità, seguendo le proprie passioni, favorendo le amicizie vere, non quelle di cui si posta la foto solo per mettere la GIF “Happy Birthday”, ricercando profili stimolanti che arricchiscono e nutrono la mente, ampliandola di nuove prospettive.

Premiamoci, portiamo avanti le nostre ambizioni, diamo risalto ai nostri successi, cominciamo a scindere quali messaggi considerare validi e in cui credere e quali no, ma soprattutto diamo spazio alla felicità.

Come?

Mantenendola vibrante e viva, ed è proprio per questo che abbiamo scelto #KeepHappinessAlive😃 come hashtag ufficiale della nostra campagna.

“Be Social Be Happy” è uno slogan semplice e comprensibile da tutti. Banale? Vorremmo tanto lo fosse, ma purtroppo ad oggi l’essere felici è visto come miraggio, perché oltre agli ostacoli che bisogna superare nel corso della vita, ci sono condizionamenti esterni che la mettono sempre a repentaglio.

Siamo noi che dobbiamo recuperare la consapevolezza che ci spinge a scegliere chi siamo, chi vogliamo essere, chi seguire e a chi affidarci

Oggi, la reputazione online gioca un ruolo importante nella vita delle persone e anche nello sviluppo di un brand, che deve realizzare una comunicazione integrata e una strategia d’impresa omnichannel. Gli utenti, prima di iniziare il processo d’acquisto, leggono, si informano, generano condivisioni, discutono, seguono blogger ed influencer e piano piano creano un proprio pensiero sull’azienda. Un pensiero che dipende anche dal tipo di comunicazione messa in atto dall’azienda che dovrebbe esprimere senza indugi l’autenticità, i valori positivi in cui crede e che cerca di preservare con le sue attività. Una cattiva gestione della reputazione online può compromettere non solo l’immagine dell’azienda, ma anche i suoi guadagni.

Essere ribelli part-time aumenta l’odio e il malumore e allo stesso tempo, gestire la comunicazione dei brand ad intermittenza provoca rischi ed insuccessi. Affidarsi alla professionalità di un’agenzia di comunicazione permette di creare valore, aumentare la brand awareness, puntare al successo e raggiungere obiettivi a lungo termine. Un altro modo per essere “Be Social Be Happy”.

Mettiti in contatto con noi

Vuoi saperne di più, chiederci un preventivo o prendere un appuntamento? Contattaci

A che servizi sei interessato?

Descrivi il tuo progetto